Il Policarbonato
LA PROTEZIONE AI RAGGI U.V.
Durante il processo produttivo, tramite la tecnologia della coestrusione, i prodotti vengono protetti dall’esposizione ai raggi ultravioletti garantendone la durata nel tempo e ritardando il naturale invecchiamento del materiale. Come mostra l’immagine, la strato esterno del pannello è coestruso con policarbonato ad alta concentrazione d’assorbitori di raggi U.V., che conferisce al prodotto un’ottima resistenza ai raggi ultravioletti, alla grandine ed agli urti accidentali anche dopo una lunga esposizione al sole.
UN PRODOTTO MARCHIATO CE
La regolamentazione Europea 305/2011 per i materiali da costruzione richiede il marchio CE per tutti i prodotti caratterizzati da un determinato standard tecnico. Dal 01/01/2015, secondo la norma europea EN 16153:2013, è diventato obbligatorio affiggere il marchio CE su ogni lastra di policarbonato alveolare. Sarà possibile scaricare le DOP - dichiarazione di prestazione – relative a ciascun prodotto direttamente dal presente sito web nella sezione DOWNLOAD DOP. Nella dichiarazione di performance sono elencate le caratteristiche del prodotto ed i valori dei relativi comportamenti.
UN MATERIALE TRASPARENTE
Caratteristica principale del policarbonato è la trasparenza. Grazie all’illuminazione naturale, ricavata realizzando le coperture e le pareti traslucide in policarbonato, si ottengono elevati valori di comfort ambientale mantenendo alto il tasso di isolamento termico. Il policarbonato può essere opportunamente colorato per modulare la trasmissione luminosa, ottimizzare l’effetto ombra permettendo quindi un minor surriscaldamento dell’ambiente interno. Con pigmentazioni colorate si riescono a raggiungere effetti cromatici molto gradevoli per soddisfare le più ricercate soluzioni estetiche ed architettoniche.
UN MATERIALE VERSATILE
L’estesa gamma dei nostri prodotti trova facile applicazione nella costruzione di coperture e pareti traslucide, lucernari, finestrature isolanti fisse ad apribili. La continua ricerca ci ha permesso di completare la gamma con accessori in acciaio ed in alluminio che permettono una facile e sicura applicazione garantendo, allo stesso tempo, la rispondenza alle normative per la resistenza al fuoco, ai carichi e per la sicurezza degli edifici. In particolar modo i nostri prodotti sono conformi alle nuove normative per l’isolamento termico ed il risparmio energetico.
UN MATERIALE SICURO
Peculiarità del policarbonato è l’elevata resilienza. Tale caratteristica conferisce ai nostri prodotti un’elevata resistenza agli urti accidentali e all’impatto grandine rispondendo così alle normative di sicurezza riguardo alle vetrate traslucide negli ambienti pubblici e di lavoro.
UN MATERIALE CHE RISPETTA L’AMBIENTE
Le fasi della trasformazione del policarbonato sono a bassissimo impatto energetico ed ambientale. Il suo utilizzo permette un notevole risparmio energetico e, a fine ciclo, è totalmente riciclabile
UN MATERIALE LEGGERO
Il policarbonato è un tecnopolimero innovativo versatile per le sue caratteristiche di trasparenza, isolamento termico e resistenza agli urti. E’ quindi impiegato in larga misura in edilizia civile ed industriale. Inoltre il suo utilizzo in edilizia consente, grazie alla tipica leggerezza, di ridurre i costi delle strutture pur garantendo i valori di carico in pressione e depressione indicati dalla scienza delle costruzioni.
Le sue proprietà
FISICHE
valore Unità Metodo di prova
Densità 1.200 Kg/m³ ISO 1183
Assorbimento d'acqua ± 0.19 % ASTM D570
Assorbimento di umidità (sat.) 0,32 % ISO 62
OTTICHE
valore Unità Metodo di prova
Trasmissione Luminosa (1 mm) 89 % ASTM D570
Indice di rifrazione 1.586 ISO 489
MECCANICHE
valore Unità Metodo di prova
Sollecitazione limite di flessione 94 MPa ISO 178
Modulo elastico a fessione 2300 MPa ISO 178
Modulo elastico a trazione 2350 MPa ISO 527-2/50
Allungamento a rottura 150 % ISO 527-2/50
Allungamento allo snervamento 6 % ISO 527-2/50
Tensione di snervamento 63 MPa ISO 527-2/50
Resistenza all'urto Charpy senza intaglio N.B. kJ/m2 ISO 179-1eU
Resistenza all'urto Charpy con intaglio 78 kJ/m2 ISO 179/1eA
Resistenza all'urto Izod con intaglio 77 kJ/m2 ISO 180/A
TERMICHE
valore Unità Metodo di prova
Temperatura di rammolimento Vicat 147 °C ISO 306/B50
Conducibilità termica 0,20 W/(m·K) ISO 8302
Dilatazione termica lineare 0,065 mm/(m·°C) ISO 11359-1
Temperatura d'impiego -40 / 120 °C -
ELETTRICHE
valore Unità Metodo di prova
Rigidità dielettrica 17 kV/mm IEC60243-1
Resistività volume > 1E+15 ?·m IEC 60093
Resistenza superficiale > 1E+15 ? IEC 60093
REAZIONE AL FUOCO
valore Unità Metodo di prova
Infiammabilità UL 94 (1.5 mm) HB Classe UL 94
Infiammabilità UL 94 (3,0 mm) HB Classe UL 94

la materia prima - il granulo

il prodotto finito - il pannello alveolare

linea di estrusione per lastre compatte

filiera di estrusione per pannelli modulari alveolari
Resistenze Chimiche
Il policarbonato ha una buona resistenza alla maggior parte delle sostanze chimiche che si incontrano nel normale impiego. Per applicazioni dove è prevedibile che il prodotto possa entrare in contatto con prodotti chimici aggressivi, è sempre consigliabile effettuare specifiche prove del materiale. La tabella sottostante riporta la compatibilità con alcune delle principali sostanze utilizzabili.
AGENTE VARIAZIONE
Alcool metilico Fessurazione
Alcool etilico 50% Invariato
Alcool n-bulitico Invariato
Glicole etilenico Invariato
AGENTE VARIAZIONE
Idrato di sodio 1% Invariato
Idrato di sodio 10% Intorbidimento
Idrato d'ammonio 10% Imbrunimento
Idrato di calcio 10% Invariato
AGENTE VARIAZIONE
Acido cloridrico 35% Fessurizzazioni
Acido cloridrico 10% Invariato
Acido solforico 70% Ingiallimento
Acido solforico 30% Invariato
Acido nitrico 40% Ingiallimento
Acido nitrico 10% Ingiallimento
Acido cromico 10% Invariato
AGENTE VARIAZIONE
Clouro di sodio 10% Invariato
Nitrato di potassio 10% Invariato
Bicrom. di potassio 10% Ingiallimento
Solfato di sodio 10% Invariato
Cloruro d'ammonio Invariato
Carbonato di sodio 10% Invariato
Bicarbonato di sodio 10 Fessurizzazioni
AGENTE VARIAZIONE
Olio di silicone Invariato
Olio di paraffina Invariato
Olio di macchina Invariato
AGENTE VARIAZIONE
Tricresilfosfato Intorbidimento
Diottilodipato Invariato
Butilstearato Invariato
Esteri dell'acido trimetil. Invariato
AGENTE VARIAZIONE
Acido acetico 70% Invariato
Acido acetico 10% Invariato
Acido formico 30% Invariato
Acido lattico 5% Invariato
Acido ossalico 10% Invariato
Acido benzoico 10% Invariato
Acido oleico 100% Invariato
AGENTE VARIAZIONE
Benzolo Dissoluzione rapida
Toluolo Dissoluzione rapida
Benzina industriale Ingiallimento - Fessurizzazioni - Opacizzazioni
Kerosene Invariato
Nafta Diesel Invariato
n Eptano Invariato
Metilisobutilchetone Intorbdimento - Rammollimento
Acrilonitrile Dissoluzione rapida
Vinilacetato Intorbidimento - Rammollimento
Stirolo Intorbidimento - Rammollimento
Etere etilico (5°C) Rigonfiamento
Dietilentriammina Dissoluzione
Etilendiammina Dissoluzione
Trietanolammina Fessurizzazioni
Fenolo 5% Ingiallimento - Opacizzazioni
Cresolo 5% Invariato
Formalina Invariato

IMPIANTO PRODUZIONE

L'estrusione è un processo produttivo in continuo che permette di ottenere da materie plastiche, profili alveolari e lastre compatte
A Dosatori granulo, colore, additivi
B Estrusore principale
C Coestrusore U.V.
D Calibratore sottovuoto
E Marchiatura prodotto
F Applicazione film protettivo
G Taglierina trasversale
H Rulliera per imballo